I voli low cost hanno segnato una vera rivoluzione nell’industria dei viaggi introducendo un nuovo modello di business basato sull’abbattimento dei costi al fine di offrire ai viaggiatori prezzi molto competitivi. Uno dei principali costi tagliati è stato quello dell’intermediazione grazie alle prenotazioni online che le compagnie aeree low cost sono state le prime ad adottare. La possibilità di poter raggiungere destinazioni a corto e medio raggio a prezzi bassissimi ha anche cambiato le abitudini dei viaggiatori e determinato un boom degli short break – viaggi della durata di pochi giorni, spesso di un weekend, che hanno come destinazione mete domestiche o anche grandi città europee. Recentissima è invece l’introduzione di voli low cost sul lungo raggio, che potrebbero determinare nuovi cambiamenti nelle abitudini di viaggio, ma sul cui futuro esistono ancora molti dubbi.

In questo articolo analizzeremo quali sono le principali compagnie aeree che operano voli low cost dall’Italia, le opportunità che offrono ai viaggiatori in termini di servizi e destinazioni e i migliori strumenti per prenotarle. Cominciamo però dal dare qualche consiglio sui sistemi migliori per prenotare un volo ai prezzi più bassi possibili.

Voli Low Cost

Consigli per prenotare voli low cost ai prezzi più bassi disponibili

Il primo consiglio per prenotare un volo ad un ottimo prezzo è abbastanza noto e consiste nel prenotare il volo con un buon anticipo. Secondo uno studio condotto da Skyscanner per volare all’interno dell’Italia conviene prenotare il volo circa 5 settimane prima della partenza, mentre per i voli internazionali per trovare i prezzi migliori l’ideale è prenotare fra le 21 e le 23 settimane prima della partenza. Una prenotazione anticipata permette un risparmio in quanto i motori di ricerca delle compagnie aeree utilizzano un algoritmo che calcola automaticamente i prezzi al momento della prenotazione e, in base a questo algoritmo, man mano che i posti disponibili diminuiscono il prezzo sale.

In secondo luogo è utile al fine di trovare i posti disponibili ai prezzi più bassi essere flessibili sulle date di partenza e ritorno. Come è noto in alcuni giorni della settimana – in particolare quelli del weekend – i prezzi dei voli, compresi quelli dei voli low cost, sono più alti mentre nei giorni infrasettimanali è possibile risparmiare. Inoltre gli orari meno comodi, o comunque meno richiesti, permettono un ulteriore risparmio.

A tal fine è molto utile utilizzare il sito di Skyscanner, che permette di visualizzare su un calendario o su un grafico i prezzi dei voli di andata e ritorno in tutti i giorni del mese (e dei mesi precedenti e successivi) in modo da individuare il prezzo migliore disponibile nelle date compatibili con la pianificazione del nostro viaggio.

Opzione “Mostra tutto il mese” (sul sito di Skyscanner):

Sito Skyscanner

Visualizzazione prezzi su grafico (sul sito di Skyscanner):

grafico voli Skyscanner

Visualizzazione prezzi su calendario (sul sito di Skyscanner):

calendario voli Skyscanner

Inoltre sul sito di Skyscanner è possibile effettuare direttamente una ricerca per le date di un intero mese sia in partenza che in arrivo o anche per il mese più conveniente dell’anno.

Opzioni ricerca date “tutto il mese” e “il mese più conveniente” (sul sito di Skyscanner):

motore ricerca Skyscanner

Infine un’ulteriore possibilità di trovare prezzi scontatissimi si ha in caso di estrema flessibilità – non solo in termini di date ma anche di destinazione! Se si è aperti a varie opzioni in termini di destinazione, o ancora meglio alla ricerca di idee, è ancora una volta Skyscanner a esserci d’aiuto. Sul sito di Skyscanner è infatti possibile scegliere come destinazione “Ovunque” per ricercare le destinazioni più economiche raggiungibili dal nostro aeroporto di partenza preferito. Inoltre se come date si inseriscono mesi interi, come visto in precedenza, la possibilità di risparmio aumenta ulteriormente.

Opzione ricerca destinazione “Ovunque” (sul sito di Skyscanner):

Skyscanner opzione ovunque

Ricerca e prenotazione dei voli low cost

Come sempre il nostro consiglio è quello di effettuare la prenotazione dei vostri voli low cost direttamente dai siti delle compagnie aeree. Questo è ancora più opportuno nel caso delle compagnie aeree low cost che spesso applicano condizioni particolari, in termini di costi esclusi dal biglietto prenotato, che potrebbero essere meno chiare effettuando la prenotazione tramite un intermediario.

Consigliamo pertanto di utilizzare il motore di ricerca di Skyscanner per individuare le compagnie low cost che volano sulla vostra rotta ed effettuare una comparazione fra di esse in termini di prezzi e di servizi offerti per poi scegliere fra i risultati di Skyscanner l’opzione di prenotare direttamente con la compagnia aerea low cost.

I risultati di ricerca di Skyscanner comprendono tutte le principali compagnie low cost e sono molto chiari e trasparenti. Inoltre sul sito sono disponibili numerose utili funzionalità quali le ricerche per date e destinazioni flessibili, illustrate precedentemente, e anche la possibilità di richiedere avvisi via email sui cambiamenti di prezzo relativi alla rotta scelta.

Diverse tipologie di voli low cost

Passiamo ora ad analizzare le principali compagnie aeree che operano voli low cost dall’Italia. Nel farlo bisogna in primo luogo premettere che il mondo dei voli low cost è molto variegato e comprende differenti tipologie che vanno da quelli operati da compagnie aeree hard low cost come Ryanair ai voli operati da compagnie aeree con un business model ibrido fra low cost e compagnia aerea tradizionale quali Vueling.

In questo articolo analizzeremo le compagnie aeree che offrono voli a prezzi molto competitivi ai viaggiatori italiani, si definiscano o meno low cost.

Ryanair

Ryanair è la più grande compagnia aerea che opera voli low cost in Europa e la più grande compagnia aerea in Italia per numero di passeggeri (ma non in termini di ricavi per cui Alitalia è ancora la più grande).

Si tratta di un’azienda irlandese che rappresenta un perfetto modello di compagnia aerea low cost pura. Essa mira infatti a tagliare i suoi costi al massimo offrendo un servizio di base molto essenziale e cercando poi di aumentare le sue entrate grazie alle cosiddette ancillary revenues cioè a tutto ciò che riesce a vendere ai propri viaggiatori dopo che hanno prenotato, dai costi supplementari per i bagagli e i pasti a bordo, ad un aggressiva vendita di prodotti di vario tipo durante il viaggio.

Ryanair negli ultimi anni ha un po’ ammorbidito la sua posizione tradizionalmente molto rigida e aggressiva ad esempio accettando di essere venduta tramite intermediari e pubblicizzata sui metamotori di ricerca voli. Il servizio offerto rimane comunque molto essenziale in confronto a quello di altre importanti compagnie che operano voli low cost offrendo qualche comfort in più.

Punto di forza di Ryanair – oltre ai bassi prezzi offerti – è il suo vastissimo network di aeroporti serviti. In Italia sono ben 28 gli aeroporti da cui Ryanair vola, e il loro numero è in costante crescita. La compagnia collega gli aeroporti italiani con circa 200 scali all’estero. Inoltre sono numerose anche le tratte domestiche fra aeroporti italiani coperte dai voli low cost della compagnia aerea irlandese.

easyJet

Anche easyJet, la seconda compagnia aerea europea che opera voli low cost, con base in Gran Bretagna, ha un vasto network di 19 aeroporti in Italia, che servono 132 destinazioni dislocate essenzialmente in Europa con qualche destinazione in Nord Africa e Medio Oriente.

Rispetto a Ryanair easyJet offre un livello di servizio un po’ più alto e anche prezzi proporzionalmente in genere un po’ più alti. Essa è inoltre maggiormente presente nei grandi aeroporti a differenza della sua principale rivale che ha una capillare presenza negli aeroporti minori.

Vueling

Vueling è la seconda compagnia aerea spagnola dopo Iberia e la terza compagnia aerea low cost europea. Con base principale a Barcellona essa fa parte del gruppo IAG (International Airlines Group) che comprende anche British Airways e Iberia.

Vueling non si definisce una compagnia low cost pura ma piuttosto un ibrido fra compagnia low cost e compagnia tradizionale, ed in effetti il servizio offerto è di livello superiore alle tipiche compagnie aeree che operano voli low cost.

Essa serve 134 destinazioni in Europa, Nord Africa e Medio Oriente con una copertura particolarmente capillare delle principali città spagnole. In Italia Vueling vola da 17 scali dislocati in tutta la penisola.

Volotea

Volotea è un’altra compagnia aerea spagnola che opera voli low cost, creata nel 2011 dalle stesse persone che fondarono Vueling alcuni anni prima. Volotea è specializzata nel collegare fra loro città europee di media grandezza che si trovano nell’Europa meridionale, soprattutto in Spagna, Italia, Francia e Grecia. Pertanto essa non è presente nei grandi aeroporti mentre per alcune città di medie dimensioni rappresenta uno dei principali vettori.

In Italia la compagnia è attiva dagli aeroporti di Venezia, Genova, Bari, Cagliari, Alghero, Ancona, Brindisi, Catania, Lamezia Terme, Bergamo Orio al Serio, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Torino, Trieste e Verona. Il suo network europeo comprende 80 destinazioni in totale.


Norwegian

Norwegian è una compagnia aerea low cost norvegese che ha registrato una forte crescita negli ultimi anni fino a diventare una delle principali compagnie aeree europee. La compagnia è presente in 8 aeroporti italiani che collega con numerose destinazioni europee e, nel caso di Roma e Milano, non solo europee.

Norwegian è infatti l’unica compagnia aerea del Vecchio Continente ad operare voli low cost intercontinentali. In particolare dall’Italia è possibile prenotare a prezzi competitivi voli da Roma a New York, Los Angeles e San Francisco e – in alcuni periodi dell’anno – da Milano a San Francisco.

Wizz Air

Wizz Air è la principale compagnia aerea dell’Europa orientale ad operare voli low cost. Si tratta di una compagnia aerea ungherese che ha la sua base principale a Budapest ed è presente in 15 aeroporti italiani che collega a numerose destinazioni nell’Est Europa. Il suo network conta in totale 140 destinazioni fra cui numerosi aeroporti di piccola e media grandezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.