I traghetti sono un mezzo di trasporto molto utilizzato dagli italiani che si recano, per vacanza o lavoro, nelle isole del territorio nazionale o in alcune destinazioni del Mediterraneo. In particolare è molto comune scegliere il traghetto per recarsi in Sardegna, Sicilia, Isola d’Elba, Corsica e Ischia, ma anche verso destinazioni estere quali le isole greche, Malta e la Tunisia.

Il traghetto offre alcuni vantaggi rispetto ad altri mezzi di trasporto, fra cui quello di viaggiare portando con sé anche la propria automobile, non dovendo sottostare a limitazioni relativamente al trasporto di bagagli, e quello di poter viaggiare, in alcuni casi, in cabina con i propri animali domestici. Nel settore dei traghetti sono attive in Italia alcune importanti compagnie quali GNV (Grandi Navi Veloci), Grimaldi Lines, Sardinia Ferries, Tirrenia, Moby e Toremar.

In questo articolo forniremo le principali informazioni che bisogna possedere se ci si appresta a viaggiare in traghetto e daremo inoltre qualche consiglio per risparmiare e per scegliere il sito migliore da utilizzare per la prenotazione.

Indice dell’articolo:

Prenotazione traghetti: il miglior sito

Come risparmiare sui biglietti del traghetto

Traghetti: cosa bisogna sapere prima di prenotare

traghetti

Prenotazione traghetti: il miglior sito

E’ possibile effettuare la prenotazione online del viaggio in traghetto sia direttamente sui siti delle compagnie di navigazione che tramite alcuni aggregatori specializzati nel settore.

Ritengo che il miglior sito per la prenotazione dei traghetti sia Traghettilines. I principali motivi per cui raccomando questo sito sono la possibilità di trovare con facilità il miglior prezzo disponibile e di ricevere al momento della prenotazione tutte le informazioni di cui si ha bisogno.

Più in particolare i benefici di prenotare su Traghettilines sono i seguenti:

  1. Traghettilines permette di effettuare una prenotazione su tutte le principali compagnie di navigazione attive in Italia (oltre 40 compagnie).
  2. Attraverso questo sito è possibile verificare facilmente quali operatori sono attivi sulla tratta che ci interessa e comparare in un click i loro prezzi in modo da trovare l’offerta più conveniente e risparmiare.
  3. Il sito segnala tutte le offerte speciali e promozioni attive sulla tratta scelta in modo da pagare sempre il minor prezzo disponibile.
  4. Traghettilines è un operatore serio e affidabile, leader in Italia nel settore della prenotazione dei traghetti.
  5. Il processo di ricerca e prenotazione sul sito è molto semplice e intuitivo e fornisce tutte le informazioni necessarie a chi è nuovo ai viaggi in traghetto (ad esempio descrizione delle varie tipologie di sistemazione e delle opzioni di viaggio) offrendo un’ottima esperienza utente.
  6. Al termine della prenotazione i biglietti saranno ricevuti via email entro pochi minuti.
  7. I dati personali inseriti al momento della prenotazione sono trattati secondo i più alti standard di sicurezza.
  8. E’ offerta un’ampia scelta di sistemi di pagamento che comprendono, oltre alle principali carte di credito, anche anche PayPal e bonifico bancario.
  9. E’ possibile stipulare un’assicurazione per i rimborso del 90% delle spese di prenotazione in caso di cancellazione del viaggio.
  10. Traghettilines offre un’ottima assistenza clienti, attiva tutti i giorni dalle 8 alle 20, per rispondere ad ogni necessità di chi ha prenotato attraverso il loro sito.

Come risparmiare sui biglietti del traghetto

Il primo consiglio per risparmiare sulla prenotazione di un traghetto è, come per i voli, quello di prenotare in anticipo. Infatti le principali compagnie di navigazione offrono prezzi promozionali a chi prenota in anticipo già a partire dal mese di novembre dell’anno precedente. I posti offerti a prezzi promozionali sono limitati, inoltre i prezzi tendono a salire man mano che ci si avvicina alla data della partenza. Prenotare con un buon anticipo è, oltre che per risparmiare, anche il modo migliore per essere sicuri di poter scegliere fra tutti gli orari e le tipologie di sistemazione disponibili. Effettuare una prenotazione anticipata, generalmente entro il mese di febbraio, dà diritto a sconti in molti casi fra il 15% e il 25% del prezzo del biglietto.

Un secondo modo per risparmiare è essere flessibili. Se per voi non è essenziale viaggiare in un determinato giorno o a una determinata ora, sarà utile comparare i prezzi disponibili per la medesima tratta in giorni e orari diversi al fine di trovare le tariffe più vantaggiose.

Un risparmio può essere offerto inoltre dagli sconti riservati dalle diverse compagnie di navigazione ad alcune categorie di viaggiatori, quali bambini, studenti, anziani e residenti o nativi delle isole, su cui è pertanto opportuno informarsi.

Inoltre utilizzando un aggregatore specializzato nella vendita di biglietti di traghetto, quale ad esempio Traghettilines, è possibile comparare rapidamente i prezzi richiesti per la stessa tratta dalle varie compagnie di navigazione per individuare l’offerta più vantaggiosa.

Infine per chi viaggia in camper è possibile usufruire delle tariffe “camping on board”, che permettono di usufruire del proprio camper durante la navigazione e pertanto di non dover prenotare una cabina o una poltrona. Ovviamente chi viaggia con questa formula può comunque usufruire di tutti gli altri servizi della nave.

Traghetti: cosa bisogna sapere prima di prenotare

Imbarco sui traghetti

Per poter accedere a bordo è necessario possedere una carta di imbarco che dovrà essere conservata fino all’arrivo a destinazione. In alcuni casi le compagnie emettono un e-ticket valido per l’imbarco, in altro casi sarà necessario effettuare una procedura di check-in consegnando il biglietto al personale della compagnia di navigazione, che a sua volta consegnerà la carta di imbarco al passeggero.

E’ importantissimo rispettare l’orario limite entro cui è consentito imbarcarsi, e che viene comunicato al momento della prenotazione. Questo varia notevolmente a seconda del tipo di rotta e va, per i passeggeri che viaggiano senza auto, dai 15 minuti delle tratte brevi alle 3 ore di alcune tratte internazionali. I passeggeri che si presentano in ritardo non hanno più diritto ad imbarcarsi né al rimborso del biglietto.

I passeggeri devono essere in possesso al momento dell’imbarco di documenti validi per lo sbarco nel porto di destinazione e pertanto, a seconda dei casi, carta di identità o passaporto con eventuale visto e vaccinazioni richieste dal Paese di destinazione. Il documento di identità è richiesto a tutti i passeggeri anche per viaggiare all’interno del territorio italiano.

Tipi di sistemazione in traghetto

Sui traghetti sono disponibili tre diversi tipi di sistemazione: il passaggio ponte, la poltrona e la cabina.

Il passaggio ponte è la sistemazione base ed è anche l’unica opzione disponibile sui traghetti che raggiungono destinazioni a corto raggio. In questo caso i passeggeri possono accedere a tutte le aree comuni della nave e sedersi su sedie, poltrone e divani che si trovano in queste aree.

La sistemazione in poltrona consiste invece in un posto assegnato su una poltrona reclinabile più confortevole rispetto a quelle presenti nelle aree comuni, che si trova in un salone riservato ai possessori di prenotazione e dotato di bar e TV.

Infine la cabina è il tipo di sistemazione più confortevole e dispone generalmente di fino a quattro letti e a volte di bagno privato.  Di regola la prenotazione riguarda l’uso esclusivo della cabina, anche se si viaggia da soli. Alcune compagnie permettono anche di prenotare un posto letto in una cabina condivisa con altri passeggeri dello stesso sesso. La chiave della cabina può essere ritirata presso la reception di bordo, dove viene comunicato anche il numero della poltrona prenotata, nel caso sia assegnato a bordo e non al momento della prenotazione. Tutte le cabine sono provviste di lenzuola e, nel caso siano dotate di bagno privato, asciugamani.

Servizi a bordo del traghetto

Le compagnie di navigazione offrono in genere ai propri ospiti servizi di bar e ristorazione, con la sola eccezione dei traghetti operanti su alcune tratte a corto raggio. Il numero dei servizi di cui è possibile fruire a bordo è però molto più ampio e, a seconda della compagnia e del tipo di tratta, può comprendere connessione wifi, area per i bambini, negozi, solarium, piscine, centri benessere, casinò, etc. E’ pertanto necessario verificare quali servizi sono effettivamente offerti dalla propria compagnia di navigazione e sulla propria tratta.

Ristorazione sui traghetti

Sulle tratte a lungo raggio sono generalmente disponibili sul traghetto diverse opzioni per poter mangiare. La più informale è quella dei bar che sono aperti per l’intero tempo della traversata. Quasi sempre sono presenti sul traghetto anche ristoranti self-service, dove consumare pasti semplici ed economici. Una terza opzione è quella dei ristoranti à la carte, che propongono menù più sofisticati. Infine alcune compagnie dispongono di pizzerie e di menù per bambini.

Viaggio in auto sui traghetti

Se si viaggia con la propria auto è in primo luogo essenziale informarsi sull’orario entro cui il veicolo deve essere imbarcato, che varia di solito, a seconda della destinazione e del tipo di veicolo fra 1 e 4 ore prima della partenza. Al momento dell’imbarco sarà di solito il solo conducente a parcheggiare l’auto nel garage interno mentre gli altri viaggiatori effettueranno l’imbarco a piedi. Durante il viaggio è normalmente vietato entrare nella propria auto per motivi di sicurezza per cui bisogna far attenzione a non dimenticare nel veicolo nulla di utile come ad esempio medicine o caricabatteria del cellulare.

Le auto alimentate a metano o gpl dovranno entrare nella nave con il serbatoio il più vuoto possibile e i loro proprietari dovranno informare il personale di bordo del tipo di alimentazione della propria auto prima dell’imbarco in modo che sia parcheggiata in una delle aree apposite previste.

E’ necessario comunicare al momento della prenotazione la presenza di portapacchi, box e altri accessori che rendono maggiori le dimensioni del proprio veicolo.

Passeggeri con disabilità in traghetto

I passeggeri disabili o con mobilità ridotta, che hanno bisogno di assistenza per l’imbarco, devono raggiungere il porto in anticipo e segnalare al personale della compagnia di navigazione la loro necessità di assistenza. I traghetti sono attrezzati ad accogliere passeggeri disabili in ottemperanza della legislazione in materia.

Viaggio con i bambini in traghetto

I bambini fino a 3 o 4 anni viaggiano gratuitamente su molti traghetti, mentre sconti sono disponibili per i bambini di età maggiore. Sulle tratte a lungo raggio i traghetti sono generalmente attrezzati con aree giochi per i bambini e a volte dispongono anche di animatori a loro dedicati.  Anche i bambini dovranno essere provvisti dei documenti di identità necessari in base alla propria destinazione.

Viaggio con gli animali domestici in traghetto

Il traghetto è uno dei migliori mezzi di trasporto per viaggiare insieme ai propri animali domestici.

Gli animali vanno sempre inseriti nel biglietto. In alcuni casi è richiesto un sovrapprezzo per il loro trasporto, mentre in altri casi questo è gratuito. E’ necessario informarsi sui documenti necessari per l’imbarco di animali che dipendono a seconda della destinazione ma comprendono sempre il libretto sanitario in regola con le vaccinazioni obbligatorie e, se ci si reca all’estero, il passaporto sanitario internazionale.

I proprietari sono responsabili durante il viaggio in traghetto di cura, alimentazione e igiene dei propri animali domestici e dovranno pertanto essere muniti di guinzaglio, museruola, paletta e sacchetti igienici.

Gli animali domestici hanno diritto al libero accesso a tutte le aree comuni del traghetto eccetto a quelle dedicate alla ristorazione. Di solito i traghetti sono dotati di canili/gattili di bordo per la sistemazione degli animali domestici. Alcuni traghetti inoltre dispongono di cabine specifiche con accesso animali che permettono di viaggiare in cabina con il proprio animale domestico.

Sconti sui traghetti per i residenti nelle isole

La maggior parte delle compagnie di navigazione riserva sconti (generalmente di circa il 30%) a coloro che risiedono nell’isola raggiunta dal traghetto. Lo sconto si applica sul prezzo pieno del biglietto e generalmente è esteso anche ai veicoli. Per ottenere questa facilitazione è richiesto di esibire, al momento dell’imbarco, la documentazione comprovante la residenza.

Commenti a questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimo aggiornamento di questo articolo: