migliore carta di credito

In questo articolo analizzerò le principali carte di credito oggi disponibili in Italia per identificare qual è la migliore carta di credito a seconda delle diverse esigenze.

In primo luogo spiegherò cosa è una carta di credito e quali sono le diverse tipologie di carte di credito esistenti. Successivamente indicherò quali sono le migliori carte di credito in circolazione, focalizzandomi sulle carte di credito dei circuiti Visa, MasterCard, American Express e Diners Club.

Nella sezione seguente fornirò dei consigli su quale può essere la migliore carta di credito per le diverse esigenze. Infine, nell’ultima sezione dell’articolo, fornirò le informazioni che chi vuole richiedere una carta di credito deve possedere su aspetti quali requisiti, plafond, costi, etc.

Indice dell’articolo

Cosa è la carta di credito

Le migliori carte di credito

Visa e MasterCard

American Express e Diners Club

La migliore carta di credito: guida alla scelta

Carte di credito: cosa è necessario sapere

Cosa è la carta di credito

La carta di credito è uno strumento di pagamento che permette di effettuare acquisti sia in negozi fisici che online. Essa inoltre permette di prelevare denaro presso gli sportelli ATM, tramite la funzione di anticipo contanti. Caratteristica della carta di credito è quella che l’addebito delle spese effettuate non avviene in tempo reale, come per le carte di debito o bancomat, ma successivamente.

I vantaggi dell’utilizzo della carta di credito consistono pertanto nella possibilità di:

  • effettuare acquisti in negozi fisici senza dover portare con sé importi significativi in contanti
  • effettuare acquisti online
  • effettuare acquisti all’estero
  • prelevare contanti all’estero
  • ottenere un anticipo contanti in Italia
  • garantire la prenotazione di hotel e noleggio auto

Esistono tre tipologie di carta di credito:

  • Le carte di credito tradizionali o a saldo, che permettono di ottenere un credito da parte della banca, o altro istituto finanziario che le emette, che dovrà essere interamente restituito entro il giorno 15 del mese successivo, senza pagare alcun interesse
  • Le carte di credito revolving, che permettono di ottenere un prestito e restituire l’importo speso a rate, pagando un tasso di interesse
  • Le carte di credito a opzione revolving, che danno la possibilità di scegliere se ripagare l’importo speso a saldo o a rate

Invece le carte prepagate, cui dedicherò un articolo specifico, non sono carte di credito in quanto esse permettono di spendere o prelevare una somma che è stata depositata in precedenza.

Le migliori carte di credito

Tutte le carte di credito in circolazione appartengono a circuiti internazionali che garantiscono la loro utilizzabilità in tutto il mondo.

Le migliori carte di credito sono:

  • Visa
  • MasterCard
  • American Express
  • Diners Club
  • Discover (USA)
  • China UnionPay (Cina)
  • JCB (Giappone)

Le carte di credito che è possibile ottenere in Italia sono pertanto: Visa, MasterCard, American Express e Diners Club. Fra queste cercheremo di identificare nei paragrafi successivi quale può essere la migliore carta di credito a seconda delle diverse esigenze.

Cirrus/Maestro, Visa Electron e V-Pay sono invece circuiti internazionali di pagamento per carte di debito e prepagate appartenenti rispettivamente a MasterCard il primo e a Visa gli ultimi due.

Visa e MasterCard

Le carte di credito appartenenti ai diversi circuiti funzionano in modo differente. Visa e MasterCard non emettono direttamente le loro carte di credito che sono invece emesse tipicamente da una banca e in qualche caso da un altro operatore finanziario, quale ad esempio in Italia Nexi (ex CartaSi).

American Express e Diners Club invece emettono direttamente le loro carte di credito e pertanto fungono sia da circuito di pagamento che da ente emittente.

Analizziamo ora le principali carte di credito che è possibile richiedere in Italia iniziando con le carte Visa e MasterCard.

Visa è la seconda società mondiale nel settore delle carte di credito dopo la cinese China UnionPay e le sue carte sono quelle maggiormente accettate al mondo. MasterCard è invece la terza società mondiale nel settore delle carte di credito e anche le sue carte sono ampiamente accettate in tutto il mondo anche se leggermente meno delle carte Visa.

In Italia le carte di credito Visa e MasterCard sono emesse dai principali istituti bancari e da Nexi. Nel caso di queste due carte di credito la maggior parte dei costi come anche le condizioni contrattuali (plafond, reddito richiesto, etc.) non dipendono da Visa e MasterCard ma dall’istituto che emette la carta e pertanto vanno analizzati per la specifica banca a cui ci si rivolge.

Tipicamente pertanto le carte di credito Visa e MasterCard sono emesse da una banca presso cui si possiede un conto corrente, o presso cui si apre appositamente un conto corrente per poter poi richiedere una carta di credito. Le banche online generalmente applicano condizioni e costi più vantaggiosi rispetto a quelle tradizionali.

Visa e MasterCard hanno il vantaggio di essere le due carte di credito più accettate al mondo, anche perché richiedono agli esercenti commissioni più contenute rispetto agli altri circuiti di carte di credito. Tuttavia, come abbiamo visto, la maggior parte di costi e commissioni addebitati ai loro titolari sono stabiliti dall’ente emittente e possono essere pertanto, a seconda della banca emittente, più onerosi di quelli degli altri circuiti internazionali.

American Express e Diners Club

American Express è la quarta società al mondo nel settore della carte di credito dopo China UnionPay, Visa e MasterCard. Le sue carte sono un po’ meno accettate rispetto alle carte Visa e MasterCard, in particolare nei negozi europei, ma vantano comunque un’accettazione molto ampia.

Diners Club ha un posizionamento di carta per viaggiatori simile a quello di American Express. Tuttavia questa carta è molto meno diffusa e accettata in tutto il mondo rispetto ad American Express e pertanto può presentare problemi in termini di negozi online e fisici e sportelli ATM che non fanno parte del suo circuito e pertanto non l’accettano.

Come precedentemente menzionato, American Express e Diners Club operano in modo diverso rispetto a Visa e MasterCard gestendo non solo i circuiti internazionali relativi alle loro carte ma emettendo anche direttamente le carte di credito. Pertanto nel loro caso costi e condizioni delle carte sono sempre gli stessi e non dipendono dalla singola banca che emette la carta.

Un’altra importante differenza fra le carte American Express e Diners Club e le carte Visa e MasterCard è che le prime non hanno un limite di spesa prefissato, fatta eccezione per le carte revolving. Questo però non significa che sia possibile spendere qualsiasi somma utilizzando queste carte di credito. Infatti in caso di spese mensili particolarmente elevate il pagamento tramite la carta sarà sottoposto ad autorizzazione tenendo in considerazione i seguenti parametri: situazione finanziaria, reddito, livello di spesa abituale e tempestività e regolarità nei pagamenti. Tuttavia se in un determinato mese si prevedono spese particolarmente alte, ad esempio per un viaggio o per un acquisto particolarmente costoso, è possibile avvertire in anticipo il servizio clienti della carta per ottenere preventivamente l’autorizzazione ad eccedere il livello di spesa abituale.

La migliore carta di credito: guida alla scelta

Il mio consiglio relativamente alla scelta di quella che può essere la migliore carta di credito per le proprie esigenze è in primo luogo quello di orientarsi su una fra le carte più accettate in tutto il mondo, e pertanto su una di quelle offerte da Visa, MasterCard o American Express.

Visa e MasterCard sono ottime carte e sono quelle maggiormente accettate in tutto il mondo, in particolare nei negozi fisici europei. Se sceglierete una di queste due carte dovrete rivolgervi alla vostra banca per ottenerla, o aprire un conto bancario appositamente. Le condizioni e i costi nel caso di queste due carte non sono standard ma dipendono dalla banca emittente. Pertanto non mi è possibile trattare dettagliatamente queste due carte di credito in quanto sarebbe necessario analizzare l’offerta di decine di banche differenti. Posso solo dire che generalmente le banche online offrono condizioni migliori, costi minori e più flessibilità in termini di reddito richiesto.

La terza carta di credito che consiglio è quella di American Express. Di questa posso scrivere più dettagliatamente in quanto, essendo emessa dalla stessa American Express e non dalle banche, costi e condizioni sono standard.

Lo svantaggio di questa carta è quello di una minore accettazione rispetto a Visa e MasterCard. In particolare mentre nella gran parte dei principali portali di acquisto online e negli sportelli ATM di tutto il mondo essa è ampiamente accettata, qualche problema potrebbe sorgere in qualche negozio fisico, in particolare in Europa, che non la accetta, ciò non riguarda però, anche in Italia e in Europa, i principali negozi e catene commerciali.

La carta di credito American Express presenta però anche diversi vantaggi rispetto a Visa e MasterCard.

In primo luogo, essa è emessa direttamente da American Express, il che significa che le sue condizioni e i suoi costi sono chiari e trasparenti per tutte le carte, e che inoltre sarà possibile farne richiesta utilizzando, per il pagamento delle spese effettuate tramite la carta, qualsiasi conto corrente sia bancario che postale.

In secondo luogo, American Express offre una gamma di carte amplissima per tutte le esigenze, dalla carte di credito più costose ed esclusive (come la carta Oro e la carta Platino) a quelle che hanno costi contenuti e requisiti per ottenerle facilmente raggiungibili (come la carta Verde e la carta Blu). La gamma di carte di credito di American Express comprende anche due carte a opzione revolving, che offrono la possibilità di pagare l’importo speso a rate (carta Blu e carta Explora), e alcune carte che offrono benefici specifici per le aziende o per i clienti di Alitalia, Italo e del programma fedeltà PAYBACK.

Infine un altro vantaggio offerto dalle carte American Express rispetto a Visa e MasterCard è il fatto di non avere un limite di spesa prefissato. Ciò non significa che si possano effettuare spese illimitate, in quanto queste sono sempre autorizzate in base a reddito e altri fattori, ma che in caso di viaggi o spese straordinarie è possibile avvertire il servizio clienti in modo da farsi autorizzare, per quel mese, spese più alte del solito.

Fra le numerose carte di credito American Express la Carta Blu, la Carta Verde e la Carta Oro hanno requisiti più facilmente raggiungibili in termini di reddito richiesto: bastano 11.000 euro lordi all’anno.

La Carta Verde è la carta di credito base di American Express ed è offerta a un costo contenuto: 6,5 euro al mese a partire dal secondo anno.

La Carta Blu ha il costo più basso: 35 euro all’anno a partire dal secondo anno. Questa è una carta di credito a opzione revolving che dà la possibilità di scegliere se pagare le spese a saldo entro il mese successivo oppure a rate mensili, ottenendo un credito fino a 5.000 euro. Carta Blu è inoltre una carta Reward che permette di ottenere la restituzione dell’1% delle proprie spese da utilizzare per gli acquisti successivi.

La Carta Oro è invece offerta a un costo più elevato, 14 euro al mese a partire dal secondo anno, ed è una carta che offre numerosi vantaggi ai viaggiatori, quali quello di poter accedere a oltre 1.000 VIP lounge in aeroporti di tutto il mondo.

Infine la Carta Platino è la carta più esclusiva di American Express. Essa richiede un reddito lordo annuo più elevato, 60.000 euro lordi annui, e ha costi superiori, 60 euro al mese. I vantaggi offerti da questa carta sono però davvero numerosi e includono 4 Carte Oro supplementari incluse, un’assicurazione viaggio per tutta la famiglia, tariffe speciali e offerte dedicate in numerose catene alberghiere e compagnie di noleggio auto e accesso gratuito alla connessione wifi in numerosi hotel e aeroporti in tutto il mondo.

Infine, volendo sintetizzare le informazioni dei paragrafi precedenti sulle principali carte di credito disponibili in Italia, è possibile individuare le migliori carte di credito in base alle loro caratteristiche:

  • La migliore carta di credito per accettazione: Visa
  • La migliore carta di credito per premi e benefit: American Express
  • La migliore carta di credito per flessibilità del plafond: American Express

Carte di credito: cosa è necessario sapere

Carta di credito: requisiti

Per ottenere una carta di credito sono richiesti tre requisiti:

  1. essere maggiorenni
  2. possedere un conto corrente 
  3. possedere determinati requisiti reddituali o creditizi

Maggiore età e conto corrente sono requisiti indispensabili per richiedere una carta di credito in prima persona, chi non ne sia in possesso potrà però optare per una carta prepagata.

Il reddito richiesto per ottenere una carta di credito Visa o MasterCard varia ed è deciso dalla banca o ente che emette la carta di credito.

Il requisito reddituale non è però indispensabile per tutte le banche e alcune valutano in alternativa altri requisiti quali il profilo creditizio di chi richiede la carta di credito o depositi e movimentazione del conto corrente.

Il profilo creditizio è un indice compilato dalle Centrali di Rischio ed è basato sulla nostra storia di buono o cattivo pagatore. Se esistono nella storia creditizia di un individuo casi di debiti insoluti o pagati in ritardo il suo profilo creditizio sarà meno buono e la banca che utilizza questo indicatore per valutare una richiesta di carta di credito potrebbe rifiutare l’emissione della carta.

Per ottenere una carta di credito American Express invece il reddito richiesto è determinato ed è di 11.000 euro lordi annui per la maggior parte delle carte e di 60.000 euro lordi annui per la carta Platino.

Plafond carta di credito

Per le carta di credito dei circuiti Visa e MasterCard è fissato un plafond, ossia un importo massimo che è possibile spendere o prelevare nel corso di un mese. L’importo effettivamente speso nel corso del mese sarà poi pagato tramite prelievo dal proprio conto corrente entro il mese successivo nel caso delle carte di credito tradizionali e a rate nel caso delle carte di credito revolving.

Il plafond è pertanto un vero e proprio fido bancario, un credito concesso dalla banca (o altro istituto finanziario) a un proprio cliente per un determinato periodo di tempo sulla base del suo profilo finanziario.

Per le carte di credito dei circuiti Visa e MasterCard il plafond è di regola fissato in base a requisiti quali reddito, deposito sul conto corrente e movimentazione del conto. Il plafond di base di una carta di credito è in genere di circa 1.500 euro, esso può essere però aumentato sulla base dei requisiti menzionati precedentemente fino a raggiungere importi superiori quali, ad esempio, 3.000, 5.000 o 10.000 euro. In caso il possessore della carta di credito ritenga di avere necessità di spesa mensili superiori al plafond fissato per la propria carta, a causa ad esempio di un viaggio o semplicemente del suo normale utilizzo mensile della carta, può fare richiesta di un aumento del plafond all’istituto emittente che la valuterà e deciderà se accordarlo o meno.

Come abbiamo visto precedentemente, per le carte di credito dei circuiti American Express e Diners Club, invece, non esiste un plafond prefissato per la carta ma spese particolarmente alte saranno sottoposte ad un’autorizzazione da parte del circuito internazionale basato su fattori quali livello di reddito, regolarità nei pagamenti, etc.  Come scritto in precedenza, è però possibile avvertire il servizio clienti della carta per ottenere un’autorizzazione preventiva a spese eccezionali in caso di viaggi o acquisti particolarmente costosi.

Carta di credito: costi

Una carta di credito può comportare i seguenti costi: canone annuo, imposta di bollo mensile, commissioni sul prelievo di contanti, commissioni sugli acquisti fuori zona UE, commissione di cambio valuta e invio estratto conto cartaceo.

Il canone annuo è stabilito dall’ente che emette la carta ed è molto variabile. Esistono carte di credito gratuite, emesse in particolare da alcune banche online e carte di credito particolarmente prestigiose, che offrono benefit esclusivi e alti plafond di spesa, che possono avere canoni annui di centinaia di euro.

L’imposta di bollo sulle carte di credito ammonta a due euro mensili. Essa non va pagata ogni mese ma solo per i mesi in cui le spese della propria carta di credito superano i 77,47 euro. L’imposta di bollo non va pagata per le carte di credito emesse da alcune banche online.

Le commissioni sul prelievo contanti sono applicate dalla banca emittente sull’anticipo contanti che essi effettuano nei confronti dei propri clienti che utilizzano la carta di credito per prelevare denaro. L’importo di queste commissioni varia a seconda dell’ente emittente ma è in genere di circa il 4% della somma prelevata.

Non esistono commissioni sugli acquisti effettuati tramite carta di credito in Italia o all’interno della zona euro. In questo caso banca e circuito emittente ottengono un profitto esclusivamente applicando una commissione all’esercizio commerciale che riceve il pagamento.

Invece su tutte le operazioni effettuate tramite carta di credito fuori dalla zona euro in genere i circuiti di carte di credito applicano tassi di cambio valuta un po’ più alti rispetto ai tassi di cambio ufficiali e inoltre le banche o altri enti emittenti le carte di credito applicano commissioni in genere fra l’1% e il 2% sugli acquisti effettuati in queste nazioni.

Infine se si riceve l’estratto conto della propria carta di credito in forma cartacea è necessario generalmente pagare un costo aggiuntivo mensile che è però possibile eliminare scegliendo di riceverlo via email.

Le carte di credito reward e con benefit

Le carte di credito reward e con benefit sono quelle che garantiscono dei premi o benefici a chi le possiede.

I premi sono legati all’ammontare speso con la carta di credito e possono consistere ad esempio in miglia di viaggi in aereo, somme da spendere in determinati esercizi commerciali, etc. Alcune carte, come la Carta Blu di American Express, offrono anche un rimborso spendibile tramite la carta calcolato come percentuale delle spese effettuate con la carta di credito.

Alcune carte di credito particolarmente prestigiose offrono ai loro utenti benefici quali ad esempio assicurazioni viaggio gratuite o accesso a lounge esclusive negli aeroporti. Le carte di credito American Express e Diners Club si distinguono per i numerosi premi e benefici offerti.

Furto o smarrimento della carta di credito

In caso di furto o smarrimento della carta di credito è necessario avvertire al più presto la banca o ente finanziario che l’ha emessa chiamando l’apposito numero telefonico di emergenza, attivo 24 ore al giorno e 7 giorni la settimana. Dopo aver avvertito l’istituto emittente il titolare della carta sarà sollevato da qualsiasi onere o spesa legato ad un uso fraudolento della carta. Anche prima della segnalazione però i vari istituti emittenti predispongono delle garanzie per tutelare il titolare in caso di uso fraudolento della carta, per cui generalmente in questo caso è necessario pagare al massimo una franchigia.

Commenti a questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimo aggiornamento di questo articolo: