Allianz Global Assistance

Molti viaggiatori si chiedono se sia opportuno stipulare un’assicurazione per il proprio viaggio, cosa copre l’assicurazione viaggio e quali sono gli operatori con cui è preferibile stipularla. In questo articolo cercheremo di rispondere a tutte queste domande.

Indice dell’articolo:

Cosa è l’assicurazione viaggio

I tre tipi di assicurazione viaggio

Quando serve stipulare l’assicurazione viaggio

Requisiti di una buona assicurazione viaggio

La migliore assicurazione viaggio

Assicurazione viaggio

Cosa è l’assicurazione viaggio

L’assicurazione viaggio copre generalmente tre tipi di rischi principali che si possono presentare in viaggio: le spese mediche di emergenza dovute a malattie o incidenti insorti nel corso del viaggio, la cancellazione del viaggio per cause di forza maggiore e lo smarrimento o furto del bagaglio.

Queste tre principali tipologie di assicurazione viaggio possono essere stipulate congiuntamente o separatamente a seconda della compagnia assicuratrice scelta. Insieme a queste principali categorie alcune compagnie assicuratrici includono nelle loro polizze anche altre voci quali ad esempio il rimborso per il furto di oggetti di valore, denaro o documenti, l’anticipo contanti, le spese di viaggio e alloggio per un familiare in caso di malattia o incidente, etc.

Generalmente la responsabilità civile per danni a terzi causati alla guida di automobili o altri veicoli non è coperta dalle assicurazioni di viaggio. E’ necessario pertanto assicurarsi che il veicolo che si guida sia validamente assicurato per la responsabilità civile per danni a terzi nel Paese in cui si viaggia. Nel caso di autonoleggio i veicoli sono di regola assicurati ma l’assicurazione non copre una significativa franchigia a carico del guidatore.

I tre tipi di assicurazione viaggio

1. L’assicurazione viaggio per le spese mediche

La principale assicurazione viaggio è senza dubbio quella relativa alle spese mediche all’estero. In caso di emergenze dovute all’insorgere di malattie o a incidenti la compagnia assicuratrice copre le spese di degenza in ospedali o cliniche convenzionate, l’acquisto di medicine e il rimpatrio, in caso questo sia necessario.

Le spese mediche assicurate sono quelle di emergenza mentre le spese di assistenza medica generale (eg. fare un check up) non sono coperte. Allo stesso modo non sono coperte le spese relative a patologie pregresse.

Cosa fare in caso di incidente o malattia

In caso di emergenza medica è necessario contattare la centrale operativa della compagnia assicuratrice, ed è pertanto importante scegliere un operatore che abbia una centrale operativa attiva 24 al giorno 7 giorni la settimana e che offra assistenza telefonica in italiano (o nelle altre lingue che si è in grado di parlare correntemente). La centrale operativa organizzerà tutto ciò che è necessario fare in base al tipo di emergenza e indicherà l’ospedale o la clinica convenzionata cui rivolgersi organizzando, se necessario, direttamente il trasporto presso la struttura sanitaria.

Attenzione: alcune delle assicurazioni viaggio non provvedono al pagamento diretto delle spese mediche ma si impegnano soltanto ad effettuare il rimborso delle spese una volta rientrati in Italia. Questa modalità è fortemente sconsigliata in quanto i costi possono essere in alcuni Paesi altissimi e impossibili da sostenere per molti, non rispondendo in tal modo a uno dei motivi principali per cui si stipula un’assicurazione viaggio.

2. Assicurazione viaggio per la cancellazione del viaggio

L’assicurazione relativa alla cancellazione del viaggio copre tutte le spese di viaggio prepagate e pertanto non solo il volo ma anche altre spese eventualmente già pagate e non rimborsabili quali l’alloggio o biglietti ad esempio per treni e traghetti. Per ottenere il rimborso sarà necessario fornire le ricevute relative alle spese effettuate e i documenti di conferma di cancellazione del viaggio forniti dagli operatori turistici oltre ai documenti che certificano le cause della cancellazione – ed esempio un certificato medico. I motivi validi per la cancellazione variano a seconda della compagnia assicuratrice e includono eventi quali ad esempio malattia o infortunio proprio o di un familiare, motivi relativi al lavoro (quali ad esempio licenziamento o assunzione), etc.

3. Assicurazione viaggio per i bagagli

L’assicurazione viaggio per i bagagli offre un rimborso (entro un massimale prestabilito) nel caso di smarrimento dei bagagli da parte della compagnia aerea o di furto. In caso di furto il rimborso non è dovuto se i bagagli sono stati lasciati incustoditi. Per ottenere il rimborso sarà necessario presentare i relativi documenti rilasciati dalla compagnia aerea o dalla polizia.

Quando serve stipulare l’assicurazione viaggio

Stipulare un’assicurazione viaggio è fondamentale in alcuni casi mentre rappresenta una scelta meno stringente in altri.

L’assicurazione viaggio per le spese mediche è fortemente consigliata nei Paesi in cui l’assistenza medica non è gratuita per i cittadini italiani e le spese mediche possono essere estremamente costose, come ad esempio negli Stati Uniti, in Giappone o nel Sud Est Asiatico. In questi Paesi il rischio è addirittura che ospedali e cliniche rifiutino cure anche urgenti e relative a gravi patologie e incidenti fino a quando ottengono garanzia che siete in grado di pagare le spese, o che appunto siete coperti da un’assicurazione per le spese mediche con loro convenzionata.

In generale, data la fondamentale importanza di poter ricevere assistenza medica quando si è all’estero, ci sentiamo di consigliare fortemente di stipulare una polizza di assicurazione viaggio in ogni caso in cui la propria destinazione  è un Paese in cui i cittadini italiani non hanno diritto a cure mediche gratuite.

Un’assicurazione viaggio per le spese mediche non è invece strettamente necessaria in primo luogo, ovviamente, quando si viaggia in Italia dove le cure mediche sono garantite a tutti i cittadini italiani su tutto il territorio nazionale.

Inoltre le spese mediche necessarie sono gratuite per i cittadini italiani che viaggiano nei Paesi dell’ Unione Europea, della Svizzera e dello Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein). Per poter beneficiare di questa assistenza quando si è in viaggio in questi Paesi è necessario avere con sé la propria tessera sanitaria controllando la data di scadenza. Infatti dal 2006 la tessera sanitaria italiana è anche tessera europea di assicurazione malattia (TEAM) che sostituisce il modello E111 che andava richiesto in passato alla propria ASL. La tessera sanitaria / tessera europea di assicurazione malattia copre esclusivamente le spese mediche necessarie. In caso si vogliano ottenere altre coperture assicurative, ad esempio rimpatrio, perdita bagaglio o cancellazione viaggio, sarà comunque necessario stipulare un’assicurazione viaggio.

Requisiti di una buona assicurazione viaggio

Al momento della stipula dell’assicurazione viaggio è bene prestare attenzione ad alcuni requisiti fondamentali che essa deve possedere.

In primo luogo, come spiegato in precedenza, è fondamentale che l’assicurazione viaggio garantisca il pagamento diretto delle spese mediche e non solo il rimborso delle spese da richiedere una volta tornati in Italia.

E’ molto importante anche controllare che il massimale per le spese di assistenza medica sia sufficientemente alto per poter coprire gli elevati costi delle strutture sanitarie in molti Paesi. E’ bene pertanto verificare il massimale di eventuali assicurazioni viaggio comprese nei viaggi organizzati e se questo è troppo basso stipulare un’assicurazione viaggio separata. Inoltre nel caso di assicurazione viaggio offerta, spesso a prezzi relativamente bassi, al momento dell’acquisto del volo è bene verificare che il massimale sia adeguato.

Altro requisito fondamentale da verificare, già citato in precedenza, è che la compagnia assicuratrice possegga una centrale operativa attiva tutti i giorni della settimana per 24 ore e che fornisca assistenza anche in italiano.

E’ inoltre opportuno verificare le eventuali franchigie previste dall’assicurazione, cioè le somme che la compagnia assicuratrice chiederà a noi di pagare. Si tratta di solito del pagamento di qualche centinaio di euro richiesto all’assicurato mentre le spese oltre quella soglia saranno coperte dalla compagnia assicurativa. Alcune polizze non prevedono franchigia o danno la possibilità di eliminarla pagando un premio assicurativo più alto.

E’ opportuno anche controllare che la propria destinazione non faccia parte delle nazioni non coperte dalla polizza. Tipicamente le assicurazioni viaggio non coprono alcune nazioni quali ad esempio Iran, Corea del Nord, Siria, Sudan, etc.

E’ bene anche essere al corrente dei tipi di spese escluse dalla copertura assicurativa per potersi regolare di conseguenza. Esempi di spese non coperte possono essere quelle mediche per incidenti dovuti alla pratica di sport estremi o causati da uno stato di ubriachezza, incidenti a terzi causati alla guida di un veicolo, spese mediche per patologie pregresse, furto di beni lasciati incustoditi, etc.

Vanno anche controllati gli eventuali limiti di età per gli assicurati fissati dalla compagnia assicuratrice in quanto alcune compagnie assicurano solo viaggiatori entro una certa età, mentre altre assicurano viaggiatori di tutte le età (a volte a costi diversi).

Infine è bene sapere che di regola non è possibile stipulare la polizza se si è già all’estero ma solo dal proprio paese di residenza prima della partenza.

La migliore assicurazione viaggio

E’ oggi possibile stipulare la propria assicurazione viaggio online in pochi minuti, ricevendo via email la polizza e le istruzioni per contattare la centrale operativa della compagnia assicuratrice.

Come detto esistono forti differenze nel servizio e nel tipo di copertura assicurativa fornito dalle varie compagnie sul mercato.

In base ad un’analisi delle principali compagnie attive nel settore dell’assicurazione viaggio in Italia l’operatore che noi consigliamo è Allianz Global Assistance.

Consigliamo questo operatore in quanto è la più grande azienda mondiale nel settore dell’assicurazione viaggio e pertanto dispone di un vasto network globale di assistenza in grado di offrire in tempi rapidi un efficace supporto in caso di incidente o malattia all’estero.

Inoltre riteniamo che i prodotti di assicurazione viaggio di questa azienda offrano ad oggi il miglior rapporto qualità prezzo considerando le coperture e i massimali offerti e la loro vasta rete internazionale che permette un efficiente e veloce intervento in caso di emergenza. Come sempre aggiorneremo questo articolo se e quando questa situazione dovesse variare.

Allianz Global Assistance è un’azienda seria e affidabile, tuttavia è sempre bene leggere attentamente la polizza per sapere cosa è incluso nella copertura e quali sono i massimali e le franchigie, al fine di evitare sorprese o delusioni in seguito.

Caratteristiche dell’assicurazione viaggio di Allianz Global Assistance

Allianz Global Assistance è l’operatore leader mondiale nel settore delle assicurazioni viaggio e fa parte di Allianz Group, azienda leader mondiale nel settore assicurativo. Questo operatore garantisce il pagamento diretto delle spese mediche e una centrale operativa, basata per gli italiani a Milano, attiva 24 ore al giorno tutti i giorni della settimana. L’azienda può contare su un vasto network globale e gode di un’ottima reputazione in termini di qualità e rapidità dell’assistenza prestata. La compagnia afferma di effettuare in media un intervento ogni 2 secondi.

Allianz Global Assistance propone numerosi tipi di polizza. I principali sono: Travel Care (viaggio singolo per motivi di piacere fino a 45 giorni comprensivo di assistenza medica e personalizzabile aggiungendo bagaglio, ritardo aereo, prolungamento soggiorno e furto), Travel Business (per i viaggi d’affari) e Travel Student (per i soggiorni di studio). Inoltre essa offre anche una polizza annuale multitrip, una per i viaggi singoli di lunga durata (da 45 a 100 giorni), una polizza di cancellazione viaggio, e anche polizze per i weekend in Europa e per gli stranieri in viaggio in Italia.

Il massimale della copertura per le spese mediche è di 10.000 euro in Italia, 150.000 euro in Europa, 200.000 nel resto del mondo eccetto USA e Canada, illimitato in USA e Canada.

Potete accedere all’offerta di Allianz Global Assistance cliccando sul banner in basso.

Allianz Global Assistance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.